La Neurocosmesi: il futuro del benessere cutaneo

La Neurocosmesi: il futuro del benessere cutaneo

Dietro la pelle, l’organo più esteso del nostro corpo, scorrono i neuropeptidi, ormoni attivi sia in periferia che nel sistema nervoso centrale, fungendo da neurotrasmettitori e neuroregolatori. I neuropeptidi sono messaggeri chimici costituiti da piccole catene di amminoacidi sintetizzate e rilasciate dai neuroni.

L'attività sportiva cardiovascolare, fondamentale per incrementare i neuro-trasmettitori, aumenta i livelli di serotonina nel cervello, migliorando l'umore e regolandone i livelli stessi. La carenza di questi ultimi può causare riduzione dell’attività psicomotoria, dell’energia psichica, perdita di interessi e diminuzione della capacità lavorativa.

Oggi sappiamo che le cellule della pelle, oltre a svolgere funzioni di protezione, sostegno e idratazione, sono in grado di trasmettere segnali biochimici precisi, partecipando attivamente al dialogo complesso che connette tutti i tessuti del corpo.

Questa visione inedita della pelle, intesa come sistema neuro-immuno-cutaneo, ha aperto nuove prospettive nella progettazione di cosmetici mirati ed efficaci, delineando la frontiera della “neurocosmesi”. Questa nuova disciplina supera la cosmetica tradizionale, migliorando il benessere cutaneo e agendo sui parametri cutanei con visibili aumenti di idratazione, luminosità e ossigenazione.

I cosmetici sensoriali aumentano la percezione del piacere, che la nostra pelle riconosce come primo luogo di incontro. Le carezze dei nostri genitori trasferivano un complesso di sentimenti non espressi verbalmente, un’impronta affettiva che resta impressa nella pelle e nell’animo per tutta la vita.

Sensi Skinfood rappresenta l'unione perfetta tra cosmetici sensoriali e neuro-cosmetici. La Fitomelatonina è la protagonista indiscussa di questa unione, coinvolgendo i sensi e apportando grande piacere, mentre svolge attività specificamente funzionali all’idratazione, nutrizione e rigenerazione cellulare, rendendo la pelle più luminosa e ossigenata.

Back to blog